Come partecipare

Si è apostoli della Dives in Misericordia aderendo al progetto associativo finalizzato ad una formazione cristiana che invochiannunci e testimoni una totale fiducia in Dio e una generosamisericordia verso il prossimo.
 
Il progetto è costituito da:
1. una proposta di preghiera denominata Il filo rosso e bianco della Divina Misericordia.
Essa unisce gli aderenti, in comunione d’intenti per i fini dell’Associazione, nella celebrazione dell’ora della Misericordia, alle ore tre del pomeriggio, attraverso la recita della coroncina. Ad essa aderiscono quanti s’impegnano, con una promessaa recitare per un anno (dal 5 ottobre – nascita al cielo di Santa Faustina –al 4 ottobre successivo) la coroncina della Divina Misericordia, insegnata da Gesù a Santa Faustina. Questo semplice ma fruttuoso esercizio virtuoso, che aiuta a renderci docili alla trasformazione nello Spirito, corrisponde alla richiesta fatta da Gesù di celebrare con la preghiera l’ora della Sua morte e permette di offrire al Padre i meriti della dolorosa Passione del Figlio in espiazione dei nostri peccati per implorare misericordia per noi e per il mondo intero.
Questa iniziativa trova consenso anche in persone non praticanti che hanno nel cuore il desiderio di Dio ma pensano di non essere capaci di incontrarlo o di non essere più accolte da Lui. L’idea di un piccolo impegno si traduce, attraverso la preghiera, in una costante azione di Dio nel loro cuore che dolcemente li riabilita all’ascolto della Sua chiamata e alla partecipazione, prima saltuaria e poi assidua, agli appuntamenti comunitari di preghiera e di approfondimento della Sua Parola.
Ogni anno, sotto la guida dell’Associazione, gli apostoli aderenti sono personalmente contattati dall’apostolo responsabile che li ha coinvolti nell’iniziativa, al fine di rinnovare liberamente il proprio “sì” per il nuovo anno.
 
2. un programma diocesano annuale di formazione liturgica e dottrinale.
Esso comprende:
– un incontro di condivisione e di preghiera per i sacerdoti e i religiosi che sostengono l’Associazione con le infinite possibilità del loro cuore di consacrati;
– un corso di formazione con incontri specifici per scolpire nel cuore degli aderenti lo stile di vita nella Misericordia di Dio;
– momenti di forte aggregazione diocesana come il ritiro spirituale di inizio attività e l’incontro con i grandi testimoni dell’amore di Dio: i santi.
Tutte le attività di formazione sono realizzate con il clero diocesano per sensibilizzare, valorizzare e amalgamare armoniosamente sacerdoti e fedeli.
 
3. la Festa della Divina Misericordia
Richiesta da Gesù a Santa Faustina nella II domenica di Pasqua e istituzionalizzata dall’amato Giovanni Paolo II come della “Divina Misericordia”. In quel giorno vi è il solenne raduno del clero e dei fedeli con il proprio Vescovo e, poiché è possibile lucrare l’indulgenza plenaria, la celebrazione assume la caratteristica di un piccolo giubileo diocesano. E’ questa l’occasione nella quale il Signore ha chiesto di esporre l’immagine  che ha voluto fosse dipinta con sotto scritto Gesù confido in Te!

COMMENTI