Il culto dell’Associazione

Il culto della divina misericordia si concretizza attraverso 5 modi:

  1. la venerazione dell’immagine di Gesù Misericordioso fatta dipingere da S. Faustina, come lo stesso Gesù le aveva richiesto.
  2. la celebrazione della Festa della Divina Misericordia, la prima domenica dopo Pasqua.
  3. la recita della coroncina alla Divina Misericordia
  4. la celebrazione dell’Ora della Misericordia, meditando ogni giorno, anche per pochi minuti la Passione del Signore.
  5. l’impegno a vivere e diffondere il culto per far conoscere l’amore misericordioso di Dio.

 Con il suo apostolato l’Associazione, mediante il culto della Misericordia Divina, vuole promuovere un rinnovamento spirituale in ogni cristiano, invitandolo ad impegnarsi a vivere in maniera più perfetta, attraverso una vita di grazia.

A tal fine l’Associazione propone:

  1. la partecipazione alla Festa della Divina Misericordia nella Cattedrale Primaziale di Salerno. In quella occasione viene esposta e venerata l’immagine di Gesù Misericordioso e i fedeli, insieme ai sacerdoti della diocesi, riuniti intorno all’arcivescovo, celebrano un piccolo giubileo diocesano (punti 1 e 2 del culto).
  2. l’ iniziativa del “Filo rosso e bianco della Divina Misericordia” che riunisce gli aderenti nella celebrazione dell’Ora della Misericordia alle ore tre del pomeriggio con la recita della coroncina  (punti 3 e 4 del culto).
  3. la partecipazione ad una serie di incontri di preghiera (es. ritiro spirituale) e formazione ( es. catechesi e testimonianze), per approfondire sempre più lo stile di vita nella misericordia di Dio (punto 5 del culto).

COMMENTI